Giostra Della Quintana

Sabato 1 Luglio 18:30 Campo dei Giochi

“tutto mi impegnai, per pagare ciò che nessun gentile, vescovo o cavaliere, signore o per giunta pontefice, avrebbe potuto comprare: il mio onore!!
Tutto, tranne il monile a me più prezioso: una collana d’oro fine.
Il re la fece confezionare da Mastro Guido d’Antonio in occasione di un evento importante.
Era il 28 febbraio del 1456, quando in piazza della Sellaria si tenne la Giostra in onore mio, o meglio, per amore mio.
Per amore di Madama Lucrezia, come ebbero a declamare i banditori per tutto il regno!”

Il Palio dei Casali non è altro che la rievocazione della famosa Giostra della Quintana dedicata a Lucrezia dal re Alfonso I d’Aragona.
La giostra cavalleresca rocchese, rielaborata in chiave moderna, si svolge al Campo de li Giochi e ad essa partecipano sette Cavalieri, rappresentanti dei rispettivi Casali.
La tenzone è composta da tre carriere e ogni singolo cavaliere percorrerà il tracciato al galoppo, a forma di otto, tentando di infilare con la lancia gli anelli di diverso diametro, pendenti da una sagoma lungo il percorso.
Secondo la migliore tradizione della Giostra antica, al Casale vincitore sarà assegnato il classico “Palio”, cencio artistico dipinto, per l’occasione realizzato da due maestri pittori locali, mentre al Cavaliere sarà consegnato un Trofeo.

 

“tutti accorrete, o genti de’ Casali, accorrete a gioir di Vittoria, anco se arride altrui, ché la concordia e l’amor de la Cittade tutta son pur vittoria, e bella e grande!!”